Rai Gulp OK

Versus - Photogallery





Gli sport

Le sfide

Badminton

    » Segnala ad un amico
    Calcio vs Badminton Badminton vs Tiro con l’arco Calcio vs Badminton
    Badminton vs Tiro con l’arco

    Come molti altri sport moderni, il Badminton ha origini antichissime.

    Testimonianze storiche confermano infatti l’esistenza di un gioco cinese, il Ti Juan Zu, risalente al I secolo A.C., in cui compare il primo rudimentale volano. Molto popolare, il gioco inizia a diffondersi verso terre lontane raggiungendo il Giappone, l'India, il vecchio Siam, la Sumeria fino toccare la Grecia e poi arrivare in Inghilterra.

    Ed è l’Inghilterra a dare il nome alla disciplina quando nel XVII secolo presso la residenza “Badminton House” ne vennero codificate le prime regole.
    Nel 1934 è stata fondata l'International Badminton Federation (IBF) i cui membri costituenti furono: Canada, Danimarca, Inghilterra, Francia, Irlanda, Olanda, Nuova Zelanda, Galles e Scozia.

    Dal 2007 l'IBF è diventata Badminton World Federation (BWF).


    Al giorno d'oggi il Badminton può contare su 164 associazioni affiliate alla federazione internazionale Badminton World Federation (BWF) ed è il terzo sport più praticato al mondo.

    Il Badminton, debutta come disciplina olimpica a Barcellona 1992.

    Agilità, concentrazione, equilibrio e coordinazione sono alla base del gioco.

    Scambi rapidi, movimenti decisi e prontezza di riflessi sono caratteristiche del Badminton, uno dei più veloci sport di racchetta.
    Il volano può raggiungere infatti la velocità di 400 km/h.
    Le specialità di gara sono cinque: singolo maschile, singolo femminile, doppio maschile, doppio femminile e doppio misto.

    Le categorie sono Senior, Junior, Under e Master. Le dimensioni del campo sono 13.40 m x 6.10 m.
    Molte sono le occasioni di confronto tra gli atleti attraverso circuiti, tornei, campionati individuali e a squadre organizzate a livello nazionale, regionale e provinciale, oltre a prestigiosi Tornei Internazionali quali “Italian International” ed “Italian Junior International”.  

    Rai.it

    Siti Rai online: 847